Escursioni Ogliastra

La costa orientale della Sardegna presenta un piccolo Golfo, sul quale si affaccia la meravigliosa Ogliastra. Questa provincia, che è la meno popolata del territorio sardo, consente ai turisti e agli abitanti del luogo di interagire direttamente con la natura, concedendosi delle escursioni a dir poco mozzafiato. Tutti hanno la possibilità, dunque, di esplorare una terra incontaminata, con acque cristalline e sabbia molto fine.

Cascate di Baumela
Cascate di Baumela - Villagrande Strisaili - Scatto di Daniela Floris

escursioni via terra

L’Ogliastra, per i suoi visitatori, mette a disposizione tante escursioni, anche via terra. Infatti, è possibile noleggiare un quad, un cavallo, un fuoristrada o una bici per esplorare tutte le pianure e i rilievi montuosi che si presentano lungo la costa. Naturalmente, questo percorso può essere intrapreso anche a piedi, anche perché le altezze non sono eccessive, ma c’è comunque da considerare che la distesa è di circa 1700 chilometri quadrati. Inoltre, anche la zona interna dell’Ogliastra può essere visitata, perché presenta delle fonti sacre, le tombe di alcuni giganti e tanti altri monumenti da non perdere assolutamente.

Prenota un Tour Online

Gairo Vecchio
Gairo Vecchio - Scatto di Clara Deiana

escursioni via mare

Per le escursioni via mare, c’è la possibilità di affittare un gommone, il quale sarà interamente nelle proprie mani dall’inizio alla fine della spedizione. Con questo splendido mezzo è possibile visitare in lungo e in largo la Costa di Baunei, non avendo, però, una vera e propria guida al comando. Infatti, scegliere di slegarsi da un tour preorganizzato può essere emozionante e allo stesso tempo complicato. Per scegliere la miglior soluzione alle proprie necessità, si presenta l’alternativa di partire da due posti diversi: da Santa Maria Navarrese o da Arbatax.

Chi invece ha l’esigenza di seguire delle persone qualificate all’interno del tour della magnifica Sardegna, l’Ogliastra offre delle escursioni in kayak marino. Questo tipo di avventura richiede molta forza e tenacia, ed anche un gran bel spirito di squadra. Il kayak permette di vedere da vicino e di toccare con mano la Costa di Baunei, partendo da un punto a piacere. Infatti, c’è la possibilità di scegliere in modo autonomo l’itinerario ideale, che si adegui maggiormente al proprio modo di avventurarsi in nuove terre.

Per gli amanti delle immersioni, naturalmente, c’è un grande spazio dedicato, il quale permette di avere anche delle agevolazioni notevoli. Gli esperti del sommerso cercheranno di accompagnare i più curiosi in un’avventura del tutto indimenticabile. Infatti, c’è da sapere, che lungo il Golfo dell’Ogliastra, a molti metri di profondità, si nascondono dei relitti di navi risalenti addirittura agli anni della guerra. Quest’ultimi, come già specificato, sono presenti lungo vari chilometri di costa, per cui, prima di organizzare questa escursione bisogna partire già avvantaggiati, e anche allenati.

Per i veri impavidi, invece, si presenta la possibilità di prenotare delle attività in Flyboard. Questo nuovo e divertente sport acquatico contenere di planare sul mare della Sardegna grazie alla sola forza dell’acqua e del proprio equilibrio. Il Flyboard è apparso negli Stati Uniti non molti anni fa, e da lì è stata una vera scoperta in tutto il globo.

La Sardegna, ed in particolare modo, l’Ogliastra, ha cercato di mettere a punto anche questo nuovo gioco in totale sicurezza, cercando, inoltre, di garantire una guida esperta ed un operatore attento. Dopo le prime due lezioni, si inizia a presente più dimestichezza, ed è lì che arriva il bello! Questo nuovo sport riuscirà a donare le emozioni più belle e forti, portando l’adrenalina alla massima potenza.

Le escursioni via mare non sono ancora terminate, infatti, per chi ama viaggiare e godersi il mare aperto in totale tranquillità, non solo può affittare un gommone, come già specificato precedentemente, ma può anche decidere di creare una gita personalizzata nelle magnifiche acqua della Sardegna con un’imbarcazione a vela.

Questa opportunità non è assolutamente da lasciarsela scappare, anche perché c’è la possibilità di usufruire di tantissimi comfort e di tutto ciò che serve per trascorrere delle giornate indicibili con la propria famiglia o con il proprio partner. Allo stesso modo, è possibile prenotare delle mini crociere che, in poche ore, offrono delle visite complete di tutto il territorio dell’Ogliastra.

Queste escursioni così particolari non sono fatte per la sola famiglia, al contrario, vi possono partecipare un massimo di 50 – 100 persone. Inoltre, non solo c’è la possibilità di avere nel pacchetto anche il pranzo a sacco, ma si può arrivare anche a visitare le famigerate grotte del Fico. Le imbarcazioni sono all’incirca sei, e possono partire da vari punti della costa e del golfo, in modo tale da permettere a tutti di godere del servizio al 100%.

Prenota un Tour Online

Cala Goloritzè - Baunei
Cala Goloritzè - Baunei - Scatto di Silvia Scano

Tacchi di Ogliastra

Forse una delle escursioni più belle organizzate nel territorio, è quella dei Tacchi di Ogliastra. Questo nome deriva dal fatto che la terra somiglia proprio alla forma del tacco delle scarpe. Perda ‘E Liana è uno dei più famosi tacchi, (anche perché ce ne sono diversi) ed è per questo che è il più visitato.

Quest’ultimo si raggiunge in modo facile, ma solo per chi ha una certa conoscenza e manualità con le tecniche alpinistiche e di arrampicata. Naturalmente, però, c’è anche un’altra alternativa, ovvero quella di godersi il paesaggio con una semplice passeggiata, che ovviamente è accessibile a chiunque. Dopo Perda ‘E Liana è possibile proseguire per altri 20 km, all’incirca, per visitare altre località vicine e gli altri cosiddetti tacchi. Nelle vicinanze si trova anche una splendida città, chiamata città del vino, che offre la possibilità di riposarsi dopo la lunga e grande camminata affrontata nell’escursione.

Tacchi d'Ogliastra
Tacchi d'Ogliastra - Scatto di Oreste Antignano

trenino verde

Per chi non fosse a conoscenza di questo splendido tragitto, è importante sapere che esso non è solo la linea più frequentata dai visitatori e dagli abitanti della Sardegna, ma è anche la più lunga dell’Italia intera. Naturalmente, questa escursione non può mancare all’appello se si visita, almeno una volta nella vita, l’Ogliastra.

Il tragitto attraversa tutti le pianure ed i boschi più importanti della Sardegna, da Mandas fino ad Arbatax, passando per la montagna più famosa, ovvero il Gennargentu. La partenza è prevista nella stessa direzione del livello del mare, per poi salire a circa 900 metri di altezza, percorrendo così: ponti, paesi, vallate e boschi.

L’intero tragitto viene chiamato Trenino Verde proprio perché per percorrerlo c’è bisogno di un mezzo di trasporto adatto, ovvero, il trenino. Alcuni territori e alcune zone, infatti, risultano essere troppo strette e non facilmente percorribili con altri tipi di autoveicoli, e dunque, se non ci fosse il trenino, bisognerebbe procedere a piedi per ore ed ore. Durante il percorso ci sono varie soste, le quali sono pensate esclusivamente per combinare l’utile al dilettevole. Infatti, Sadali, che è una delle fermate che si attuano durante il tragitto, non solo presenta una natura incontaminata e ricca di bellezza, ma anche dei ristoranti tipici nei quali è possibile sostare e godere di uno splendido pasto.

Prenota un Tour Online

Trenino Verde Ussassai
Trenino Verde - Scatto di Thorsten Weber