Porto di Arbatax – Traghetti

Il porto di Arbatax – Traghetti

Sabbia finissima, fatta quasi della stessa sostanza delle nuvole, e acque cangianti, turchesi, azzurre, che brillano sotto i primi raggi del sole. E scogliere. E natura che si mischia alla civiltà. E panorami da sogno con cieli da sogno. L’Ogliastra: terra meravigliosa. Ma qual è la soluzione più semplice per raggiungere questi posti da mille e una notte? Fermata perfetta per chi vuole immergersi nella bellezza della costa orientale dell’Isola e nella peculiarità delle sue coste paradisiache è il porto di Arbatax che, affacciato sul Tirreno, costituisce uno dei punti turistici più importanti dell’Isola. È la Grimaldi Lines a garantire la linea Arbatax Civitavecchia per il 2022, attiva due volte a settimana.

Come prenotare il traghetto per Arbatax?

Tramite un pannello rapido, in cui è possibile selezionare tutte le opzioni desiderate e disponibili, sarà possibile prenotare in modo molto veloce. Attiva anche la possibilità di indicare, spuntando una casella, se si è residenti nell’Isola.

Bisognerà solo inserire tutte le informazioni riguardanti il viaggio, quindi se solo andata o anche ritorno, il tipo di sistemazione desiderato (se solo passaggio ponte o anche cabina e, nel caso, se doppia, tripla o quadrupla) il numero di passeggeri (se adulti o bambini), il numero eventuale di animali da compagnia e il veicolo – se c’è.

Il traghetto dall’Ogliastra parte alle 2 di notte e arriva a destinazione alle 11 del giorno dopo.

Come arrivare al porto di Arbatax?

Il porto di Arbatax, nel borgo omonimo, è raggiungibile tramite la SS125, conosciuta come Nuova Orientale Sarda. Basterà seguire le indicazioni per Tortolì. Da Olbia è possibile raggiungere la città prendendo prima la SS131 Dir e poi la SS289 Var del Correboi. Una volta nella cittadina ogliastrina, basterà seguire le tantissime indicazioni presenti per arrivare ad Arbatax e al porto, distante meno di cinque minuti dalla città di Tortolì.

Il porto di Arbatax: qualche curiosità

Due sono le banchine principali – ristrutturate proprio per essere rese perfette per i maxi-traghetti – del Porto di Arbatax. All’imbarco e sbarco dei passeggeri è destinato il Molo di Levante, collegato direttamente al centro abitato del borgo marinaro, mentre il Molo di Ponente – un tempo punto di attracco per le navi passeggeri – è ora sede dell’area industriale del porto. Il porticciolo turistico tra i due moli conta 650 posti.

Servizi ad Arbatax

Il porto di Arbatax è collegato al borgo marinaro attraverso il Molo di Ponente. Si può arrivare al centro dell’abitato in pochissimi minuti di camminata. Tanti i servizi presenti. Bar, ristoranti, alberghi ma anche altri locali, tabaccheria ed edicola: tutto questo si trova a portata di sguardo. Possibile anche comprare un biglietto per l’autobus cittadino che porta a Tortolì, molto ben collegata ad altre parti dell’Isola.

Cosa vedere nelle vicinanze?

Tappa obbligata per chi decide di sbarcare al porto di Arbatax è senza ombra di dubbio la gita alle cale. Bellissimi angoli di paradiso, incastonati nelle rocce e impreziositi da un’acqua spettacolare e da fondali da cartolina: si può acquistare il biglietto per fare il giro della suggestiva costa di Baunei presso il borgo marinaro. Cala Goloritzé, Cala Mariolu, Cala Luna, Cala Sisine: come non desiderare apprezzare la loro bellezza e scoprire le loro peculiarità?

Rocce Rosse di Arbatax

Altra perla ogliastrina, a portata di sguardo se si attracca ad Arbatax, sono le celebri Rocce Rosse. Impossibile non innamorarsi della famosissima e super fotografata cattedrale di porfido rosso incastonata in un paesaggio scoglioso e accarezzata dall’acqua limpida. Molto vicina è anche Cala Moresca, nota per il fondale basso – adatto sia ai bambini che ai nuotatori meno esperti. I pesci variopinti e le stelle marine rendono questa spiaggetta adatta a chi vuole fare immersioni.

 

PRENOTAZIONE ONLINE – CLICCA QUI

... prenotazioni online

💬 Hai bisogno di aiuto?