Cala Mariolu

Cala Mariolu

Perla d’insolita bellezza, Cala Mariolu fa innamorare di sé – con quell’acqua cristallina, dai colori cangianti, i sassolini bianchi e rosa, la sabbia dal pesca all’ecrù e quelle scogliere che, a picco sul mare, le danno un aspetto selvaggio, antico – migliaia di persone ogni estate. E spettacolare, anche. Questa Cala è stata scelta anche come location di alcuni video diventati virali, come quello che riprende un Babbo Natale poco invernale che, senza né slitta né renne, fa tappa in questo paradiso terrestre, pesca i regali dall’acqua limpida, fa passeggiate e si gode il caldo baunese. Risultata tra le 25 spiagge più belle di TripAdvisor, è ritenuta capolavoro naturale dai più.

Come arrivare a Cala Mariolu e alcuni consigli

Se ti stai chiedendo come arrivare a Cala Mariolu, sei nel posto giusto. La spiaggia è raggiungibile via mare con le diverse escursioni organizzate, sia in gommone che in motonave, oppure noleggiando in autonomia un gommone per non avere così vincoli di orari. È possibile inoltre raggiungere la spiaggia via terra attraverso le diverse escursioni organizzate da operatori qualificati.  Le grandi rocce permettono di trovare delle zone d’ombra per chi è in cerca di frescura. Un consiglio: se si ama stare sotto il sole, è meglio godere di questa bellissima spiaggia la mattina, fino al primo pomeriggio, visto che dopo la Cala si trova all’ombra delle rocce calcaree e la temperatura si fa generalmente più fresca.

Tipologie di prenotazione Cala Mariolu

L’ingresso alla spiaggia è a numero chiuso, ad oggi possono stare contemporaneamente in questa cala 700 persone. Diversi sono i modi per raggiungerla – come per altre cale della Costa di Baunei. Via terra, lungo i percorsi anticamente battuti dai pastori e le mulattiere, e via mare, da Santa Maria, Arbatax, Cala Gonone, Orosei e La Caletta. È ottima per famiglie con bambini, per gli appassionati di snorkeling e per chi ama fare immersioni, visto il bellissimo fondale.

Modalità di prenotazione Cala Mariolu

A garantire l’arrivo presso la splendida spiaggia da cartolina dal mare sono i consorzi trasporti e le società, tramite imbarcazioni adibite al traffico passeggeri (capienza variabile dai 100 ai 300 individui). Se si vuole arrivare via mare ma senza le restrizioni di orario che si avrebbero nel caso precedente, basta noleggiare un gommone o una barca, con o senza conducente, con capienza massima per i servizi di charter di 12 persone e di circa 8 persone per la locazione senza skipper. Per i più atletici, come scritto sopra, c’è il percorso “escursione combinata” che parte da Baunei – di media difficoltà.

Curiosità sul nome “Ispuligidenie”

Partiamo dal suo nome ufficiale, “Cala Mariolu”, la cui origine odora di leggenda. Si narra, infatti, che i pescatori ponzesi fossero soliti, adagiare il pesce sugli scogli di una grotta. Per uno di loro amara fu la sorpresa: il bottino faceva a quanto pare molta gola a una foca monaca, celebre abitante del lembo di terra magico, che un giorno… rubò tutto, ghiotta e affamata. Il pescatore affermò, spazientito: «Acca cestà o mariuolo», in dialetto ponzese: “Qui c’è un ladro”. E, con la “u” finale, resa sarda quindi, questa parola diventò “mariolu”. Per quanto riguarda l’altro, Ispuligidenie – le pulci di neve –, be’, questo nome venne dato alla cala dai pastori sardi, in virtù dei candidi ciottoli bianchi che la impreziosiscono.

Cosa vedere nelle vicinanze?

C’è l’imbarazzo della scelta, per quanto riguarda questo angolo di costa. Cala Goloritzé, Cala Sisine, Cala Birìala, Cala Luna, Cala dei Gabbiani, e tante altre bellissime insenature tutte da visitare. Acque cristalline, spiagge da sogno, itinerari da favola… what else?

... prenotazioni online

💬 Hai bisogno di aiuto?