Vacanze in Ogliastra

Se si ha voglia di trascorrere delle belle vacanze in Ogliastra, occorre sapere come organizzarle e cosa vedere.

Ecco tutte le informazioni che fanno al caso proprio, garantendo quindi il massimo risultato finale ottimale.

Cascate di Baumela
Cascate di Baumela - Villanova Strisaili - Scatto di Daniela Floris

Come organizzare le vacanze in Ogliastra

Per quanto concerne l’organizzazione delle vacanze nella costa est della Sardegna, è bene prendere in considerazione il fatto che queste devono essere necessariamente organizzate anticipatamente.

Ciò significa semplicemente che bisogna solamente prenotare una stanza in un albergo oppure in una pensione, che permette effettivamente di risparmiare diverso denaro.

Ovviamente la scelta deve necessariamente ricadere sulla location di proprio gradimento, ovvero nel momento in cui si vuole trascorrere la vacanza andando tutti i giorni al mare, bisogna scegliere una struttura che disti pochissimo dalla spiaggia, affinché sia possibile conseguire il massimo risultato ottenibile.

Di conseguenza, grazie a questo genere di caratteristica, si ha l’occasione di raggiungere il massimo risultato possibile senza che possano esserci difficoltà di ogni tipo, raggiungendo la massima soddisfazione.

Capretta a Ulassai
Una capretta nei pressi di Ulassai - Scatto di Oreste Antignano

Cosa vedere in Ogliastra, la realizzazione dell'itinerario

Per quanto concerne cosa vedere in questa zona della Sardegna, per godersi al meglio le proprie vacanze in Ogliastra occorre semplicemente procedere con la realizzazione di un percorso realizzato in maniera attenta e precisa.

In questo modo si ha l’occasione concreta di rendere la propria vacanza perfetta e piacevole: inoltre, organizzare prima il proprio itinerario, si evita di escludere alcune delle zone del soggiorno che possono essere di interesse e che permettono di rimanere effettivamente soddisfatti della scelta finale effettuata.

Di conseguenza occorre necessariamente valutare attentamente tutti questi particolari parametri in maniera tale che si possa rimanere abbastanza compiaciuti del risultato finale ottenuto, evitando quindi di dover rinunciare ad alcune attività in quanto il tempo a disposizione tende a essere ridotto.

Inoltre è di fondamentale importanza anche analizzare cosa si andrà a vedere, affinché si abbia l’occasione di realizzare per davvero la propria vacanza dei sogni, senza escludere alcun tipo di imprecisione e rimanere delusi, cosa che fin troppo spesso tende ad accadere e che molto frequentemente rende la suddetta poco piacevole.

Prenota un Tour Online

Cala Goloritzè - Baunei
Cala Goloritzè - Baunei - Scatto di Silvia Scano

Cosa vedere in Ogliastra Supramonte e Gennargentu

Un luogo incantato che riesce a essere realmente perfetto per le proprie vacanze, dato che riesce a offrire l’occasione di ammirare alcune bellezze naturali, quali la vegetazione e soprattutto diverse aree curate nel dettaglio, garantendo quella piacevole sensazione di scoperta che lascia pochissimi spazi ai dubbi di ogni genere.

Occorre sottolineare un ulteriore dettaglio, ovvero la possibilità di percorrere alcuni sentieri montuosi che riescono a garantire quella sensazione di soddisfazione unica sotto ogni punto di vista.

Pertanto questo luogo rappresenta la prima tappa che necessita di essere visitata in Ogliastra, grazie alla quale il concetto di vacanza vera e propria assume una dimensione totalmente nuova e permette di rimanere assai soddisfatti della propria decisione finale.

Gennargentu Ogliastra
Gennargentu - Scatto di Elio Meloni

Cosa vedere in Ogliastra, il nuraghe Serbissi a Osini e l’imponente grotta Su Marmuri a Ulàssai

Due luoghi altrettanto interessanti sono questi, ovvero il nuraghe Serbissi e la grotta Su Marmuri.

Per quanto riguarda il primo luogo, occorre sottolineare come questo genere di luogo riesca a trasmettere quella sensazione di storia della Sardegna che solamente queste strutture riescono a offrire.

Occorre aggiungere come il tour guidato sia coinvolgente e narri le storie di chi ha contribuito alla costruzione di tale struttura e come, la suddetta, veniva utilizzata.

Altro genere di caratteristica che contraddistingue questo luogo è data dalla presenza di un’intera area completamente aperta alle visite, garantendo quindi l’occasione di ottenere un ulteriore sensazione di soddisfazione mentre ci si reca in questo luogo particolare.

Il secondo, come già annunciato, è quello della grotta Su Marmuri, che rappresenta un luogo completamente naturale altamente coinvolgente.

Anche in questo caso bisogna parlare del fatto che il suddetto tipo di attrazione è accompagnata ovviamente dalla presenza delle guide turistiche che hanno il compito specifico di illustrare il percorso, offrire spiegazioni sulla conformazione della grotta e dare altri dati che riguardano la medesima, offrendo quindi una panoramica generale sulla stessa che garantisce quella sensazione di stupore e conoscenza che molto spesso viene messa in secondo piano.

Nuraghe Serbissi - Osini

L'estate e le sagre in Ogliastra

Parliamo anche delle diverse sagre che rappresentano uno degli elementi top che caratterizza il periodo estivo della regione Sardegna e in particolar modo quello dell’Ogliastra.

Occorre sottolineare come la prima di questa sia la sagra del Prosciutto a Talana, che rappresenta uno degli appuntamenti fondamentali per coloro che amano questo genere di eventi, dato che il suddetto riesce a essere particolarmente apprezzato e allo stesso tempo ricco di spunti interessanti.

In questo caso non si parla, infatti, solo ed esclusivamente di un evento culinario ma, al contrario, la sagra del prosciutto è anche un evento che garantisce l’opportunità di rendere migliori le proprie conoscenze per quanto concerne le tematiche culinarie sarde.

Ogni singolo tipo di prosciutto viene descritto con grande precisione e gli assaggi gratuiti permettono di innamorarsi della preparazione di questi affettati.

Dal cotto al crudo, passando per i prosciutti con il pepe e diversi altri, ogni pietanza che viene offerta rappresenta effettivamente l’occasione di rendere maggiormente piacevole la propria permanenza presso questa sagra.

La seconda tipologia di evento è invece rappresentata dalla famosa sagra del vino a Jerzu Calici di Stelle, che riesce a essere perfetta per tutti coloro che vogliono scoprire alcuni dei prodotti tipici della terra sarda.

Anche in questo caso occorre sottolineare come tale evento sia effettivamente organizzato con grande attenzione al dettaglio, permettendo quindi alle persone di gustare delle preparazioni dal sapore realmente unico e allo stesso tempo di avere la certezza che queste possano essere scoperte e in grado di rispondere in modo ottimale a tutte le proprie esigenze.

Pertanto un evento unico dove il vino è un vero e proprio protagonista e viene affiancato da tante altre preparazioni in grado di rispecchiare al meglio la propria voglia di scoperta dell’arte culinaria sarda.

Inoltre ci sono tanti altri eventi che caratterizzano questa sagra, come spettacoli notturni e diversi altri e diverse altre che riescono ad animare le proprie serate trascorse in questa parte della regione sarda.

Tacchi d'Ogliastra
Tacchi d'Ogliastra - Oreste Antignano

Le spiagge dell'Ogliastra

Infine non bisogna assolutamente mettere in secondo piano un ulteriore tipo di caratteristica che riguarda questa zona, ovvero le spiagge della Sardegna, che riescono a essere in grado di rispondere perfettamente a tutte le proprie esigenze.

Immacolate e piacevoli da vedere, queste particolari spiagge rappresentano la scelta ideale per tutti coloro che hanno voglia di trascorrere una giornata al mare in totale relax, facendo in modo che il risultato finale sia sinonimo di vacanza all’insegna del relax vero e proprio.

L’acqua cristallina, il clima caldo e la sabbia dorata delle diverse spiagge rappresentano gli elementi chiave in grado di rispondere perfettamente a tutte le proprie esigenze.

Ecco cosa vedere in Ogliastra e soprattutto come trascorrere, nel migliore dei modi, le proprie vacanze in tale luogo.

Cala Ginepro Tortolì
Cala Ginepro - Tortolì - Scatto di Silvia Scano